Xenioo chatbot come funziona - recensione completa

23 Dicembre 2021Beatrice Dal Ponte

Nell’ultimo articolo: Come creare un chatbot all’interno di un Sito avevamo trattato l’argomento generale riguardo all’identità, all’importanza e all’applicazione di un chatbot all’interno di un Social o di un sito web.

All’interno del medesimo articolo avevamo già citato Xenioo Chatbot, piattaforma bot tra le più utilizzate. 

In questo articolo andremo ad approfondire questo software.

Xenioo: piattaforma omnicanale per Chatbot

Xenioo Chatbot è un software creato per integrare chat automatizzate all’interno di un’ampia gamma di canali di testuali e vocali tra cui: Whatsapp, Facebook, Telegram, Siti web, Alexa, E-commerce e molti altri. 

Grazie al suo editor avanzato e alla sua interfaccia intuitiva, Xenioo permette a chiunque di creare un chatbot senza scrivere una sola riga di codice.
Mette a disposizione un lunga serie di azioni da aggiungere alla propria chat come: caroselli, immagini, input, card.. tutto facilmente testabile tramite la funzionalità “Anteprima”, che funge da test prima della pubblicazione della finestra di conversazione.

Xenioo: come funziona

La creazione di Chatbot attraverso l’utilizzo di Xenioo è definita: Design First, ovvero “progetta prima”. Attraverso questa modalità di creazione, le funzionalità del chatbot, ovvero tutte le interazioni ed integrazioni verranno impostate una sola volta e saranno successivamente pubblicabili in maniera simultanea su tutte le piattaforme richieste. 

Ovviamente non tutte le piattaforme sulle quali si possono andare ad aggiungere i bot sono uguali: alcune consentono determinate funzionalità che altre non supportano.
Questo particolare viene gestito direttamente da Xenioo.

L’interfaccia del bot si presenta come una serie di elementi collegabili tra loro tramite semplici frecce. L’editor è avanzato, intuitivo e dinamico.

Xenioo Whatsapp bot

Portando l’esempio di Whatsapp, il software di messaggistica è basato prevalentemente su chat testuale, questo comporta la presenza di un minor numero di funzionalità rispetto a piattaforme Chatbot per Telegram o Facebook Massanger. 

Elementi quali: caroselli, CTA ecc.. non sono supportati da Whatsapp, in questo caso, se essi verranno impostati al momento della creazione del Chatbot, verranno mostrati correttamente all’interno delle piattaforme che li supportano e semplicemente verranno censurati dal Chatbot di Whatsapp.

Gli elementi necessari alla creazione del Chatobot di Whatsapp

Il Bot di Whatsapp richiede determinati elementi da configurare durante l’attivazione del bot all’interno del canale, ovvero prima dell’effettiva pubblicazione.

I campi richiesti sono:

  1. Service Provider (fornitore esterno al servizio): essi sono per l’appunto servizi indipendenti ed esterni da Xenioo, con i quali però il software di bot si integra per permettere l’esecuzione dei chatbot di Whatsapp.

    Si suddividono in due macro categorie: Provider di API WhatsApp “non ufficiali” come Chat-Api e Waboxappe e “ufficiali” come Kaleyra e Twilio. 
  1. Sender Phone Number: il numero di telefono associato al Bot.
  1. API Key: la specifica chiave del Provider associato. Tramite questa chiave avverrà l’effettiva associazione ed integrazione Xenioo / Service Provider.
  2. Hook URL: corrisponde all’URL Xenioo che dovrà essere impostato nel pannello di configurazione del Provider. Grazie ad esso saranno possibili gli aggiornamenti real time dei messaggi inviati e ricevuti tramite Whatsapp.

Xenioo è un software Chatbot avanzato che offre un servizio completo di messaggistica testuale e vocale. Facile, intuitivo, costantemente aggiornato, avanzato e sicuro.  

L'autore del post
Beatrice Dal Ponte
Giovane collaboratrice di Performarsi formata nel digital marketing a tutto tondo. Creo contenuti studiati per arrivare in maniera ottimale agli occhi del pubblico e di Google.

Performarsi Digital S.r.l.

Sede operativa

© 2020 Performarsi Digital S.r.l.