Usare l'intelligenza artificiale negli e-commerce

8 Dicembre 2023Daniele De Marchi

L'e-commerce è diventato un'abitudine quotidiana per milioni di persone in tutto il mondo. Tuttavia, uno dei limiti più grandi di questo canale di vendita è la mancanza di relazione diretta con il venditore.

In un negozio fisico, il cliente può interagire con un commesso che può fornire informazioni sui prodotti, rispondere alle domande e aiutare a prendere una decisione di acquisto. Nell'e-commerce, il cliente deve fare tutto da solo, spesso basandosi su recensioni online o video di esperti.

La AI come venditore nei negozi online

Negli anni, grazie all'avvento del content marketing, le schede prodotto, le recensioni online e gli influencer hanno aiutato a colmare il divario fra prodotto e acquirente. Tuttavia, queste soluzioni presentano ancora alcune limitazioni.

Le schede prodotto, ad esempio, spesso forniscono informazioni superficiali, che non sempre sono sufficienti a soddisfare le esigenze dei clienti. Le recensioni online possono essere utili, ma sono spesso soggettive e non sempre affidabili. Gli influencer possono essere un ottimo modo per far conoscere un prodotto a un pubblico più ampio, ma non sempre sono in grado di fornire informazioni approfondite.

L'intelligenza artificiale (AI) può aiutare a superare queste limitazioni, creando un'esperienza di acquisto online più simile a quella di un negozio fisico.

Un assistente virtuale alimentato da AI può rispondere alle domande dei clienti in modo naturale e informativo, andando oltre le informazioni superficiali. Può, ad esempio, fornire dettagli tecnici sui prodotti, confrontare diverse opzioni o rispondere a domande specifiche sulla propria esperienza di utilizzo.

L'AI può anche essere utilizzata per personalizzare l'esperienza di acquisto. Ad esempio, un assistente virtuale può utilizzare i dati storici di acquisto per suggerire prodotti correlati o offrire sconti personalizzati.

Un esempio concreto di come l'AI viene utilizzata per superare il limite della mancanza di relazione con il venditore è quello di Amazon. L'azienda utilizza l'AI per personalizzare le pagine di prodotto in base alle preferenze dei singoli clienti. Ad esempio, se un cliente ha già acquistato un prodotto in passato, Amazon potrebbe suggerire prodotti simili.

L'AI è una tecnologia in continua evoluzione, che offre nuove possibilità per migliorare l'esperienza di acquisto online. Le aziende che vogliono rimanere competitive nel mercato dell'e-commerce devono iniziare a implementare soluzioni AI per migliorare l'esperienza di acquisto dei propri clienti.

I passi per introdurre l'intelligenza artificiale nel proprio shop online

La chiave per realizzare la visione di un'esperienza di acquisto online simile a quella di un negozio fisico è l'integrazione di tre elementi fondamentali: contenuti di qualità, dati accessibili e un sistema CRM ben strutturato.

Addestrare l'AI con contenuti di qualità

I contenuti sono il fondamento di qualsiasi esperienza di acquisto, online o offline. Le aziende devono attingere al loro patrimonio informativo, includendo schede prodotto, articoli di approfondimento e video esplicativi. Questa mole di informazioni sarà poi utilizzata per addestrare l'intelligenza artificiale.

I contenuti devono essere di alta qualità, aggiornati e pertinenti alle esigenze dei clienti. Devono essere anche scritti in modo chiaro e conciso, in modo che siano facilmente comprensibili da tutti.

Rendere accessibili i propri dati

I dati sono l'altro elemento essenziale per creare un'esperienza di acquisto personalizzata. Le aziende devono avere accesso a dati storici di acquisto, dati demografici dei clienti e dati comportamentali.

Questi dati possono essere utilizzati per identificare le esigenze e le preferenze dei clienti, in modo da poter fornire loro offerte e raccomandazioni personalizzate.

I dati devono essere accessibili in tempo reale, in modo che l'intelligenza artificiale possa utilizzarli per fornire risposte immediate e accurate.

CRM integrabile alla intelligenza artificiale

La gestione delle relazioni con i clienti (CRM) non deve limitarsi al pre-vendita. Un sistema CRM integrato con l'intelligenza artificiale consente di offrire un'esperienza personalizzata, dalla generazione di preventivi alla gestione post-vendita.

Un sistema CRM può aiutare le aziende a raccogliere dati sui clienti, identificare le opportunità di vendita e fornire assistenza ai clienti.

L'intelligenza artificiale può essere utilizzata per automatizzare alcune attività di CRM, liberando i dipendenti umani per concentrarsi su attività più strategiche.

L'integrazione di questi tre elementi fondamentali è essenziale per creare un'esperienza di acquisto online che sia sia coinvolgente che soddisfacente per i clienti.

Le aziende che investono in questi elementi sono più propense a rimanere competitive nel mercato dell'e-commerce e a costruire relazioni durature con i propri clienti.

Prepararsi al cambiamento

Oltre agli elementi fondamentali sopra citati, ci sono altri fattori che possono contribuire a rendere questa visione una realtà.

Ad esempio, le aziende devono investire in formazione e sviluppo del personale. I dipendenti devono essere in grado di utilizzare le tecnologie AI in modo efficace per fornire un'esperienza di acquisto eccezionale.

Le aziende devono anche essere disposte a sperimentare e innovare. L'IA è una tecnologia in continua evoluzione, quindi le aziende devono essere pronte ad adottare nuove soluzioni man mano che diventano disponibili.

In conclusione, la realizzazione di questa visione richiede un impegno a lungo termine da parte delle aziende. Tuttavia, i benefici che ne derivano sono potenzialmente enormi.

L'autore del post
Daniele De Marchi
Esperto in Strategia Digitale. Formatore con ventennale esperienza negli ambiti manageriali, comportamentali e di vendita. Nel tempo libero musicista, autore e arrangiatore.

Performarsi Digital S.r.l.

Sede operativa

© 2024 Performarsi Digital S.r.l.