Introdurre un Digital Marketing Manager in azienda

10 Novembre 2022Daniele De Marchi

Con l'affermarsi del Digitale sempre più aziende si rendono conto dell'importanza di introdurre all'interno dell'organico una figura specializzata capace di dominare in maniera efficace l'area più estesa del mondo ovvero il web. Purtroppo il più delle volte quando si introduce per la prima volta un digital marketing manager in azienda ci si trova a dover gestire alcune situazioni estremamente delicate fra le quali:

  • La risorsa si trova ad operare in una realtà priva di mindset digitale
  • Non esiste un obiettivo o una reale strategia digitale elaborata dalla direzione
  • Sono presenti una serie di resistenze al cambiamento che rendono difficile un approccio integrato e sistemico
  • L'azienda non ha le capacità di valutare l'effettivo know how del candidato o capire le skills necessarie per gli obiettivi che intende perseguire

Per questo motivo, prima della introduzione di un Digital Marketing Manager è indispensabile affrontare una serie di tematiche che andremo a approfondire all'interno dell'articolo.

Chiarisci gli obiettivi strategici dell'azienda

Analizza la tua situazione attuale chiedendoti:

  1. che cosa mi aspetto dal digitale?
  2. esiste un reale modello di marketing condiviso e da cui partire per la elaborazione di una strategia digitale?
  3. che cosa non va bene all'interno dell'attuale situazione (non c'è nessuno internamente capace di gestire le agenzie esterne? si stanno disperdendo opportunità? non c'è tempo per curare i vari canali attivi?)
  4. Sarò in grado di saturare il tempo della nuova risorsa con attività pertinenti alla sua mansione?

Queste domande aiutano a fare chiarezza sulla situazione effettiva con l'intento di fare emergere una serie di bias cognitivi abbastanza comuni nelle aziende. Infatti molto spesso si affronta il web solo per allinearsi agli altri competitor - oppure si pensa che la semplice adozione di una risorsa interna possa compensare eventuali carenze in ambito web.

Stai cercando veramente un manager?

Un manager per definizione non è una risorsa operativa bensì un direttore d'orchestra, capace di coordinare le varie entità in gioco. Per questo motivo non deve coprire incarichi operativi oppure colmare il tempo con attività che esulino dal suo mansionario.

Molte aziende infatti sono convinte di avere bisogno di un manager quando invece devono ricercare un web copywriter capace di produrre contenuti per il sito, il blog e i social e funzionare come collante con eventuali agenzie esterne.

In questo caso dipende molto dal mindset, la dimensione dell'azienda e il modello di marketing presente.

Hai un budget chiaro da far gestire al manager?

Se la riposta fosse negativa, allora probabilmente non hai bisogno di un manager - in quanto il suo ruolo dovrà essere proprio quello di orchestrare ma soprattutto direzionare le varie risorse e attività in funzione dei budget e degli obiettivi che andrai a fornirgli.

Ricorda che introdurre il digitale all'interno di una azienda corrisponde a creare degli equilibri completamente nuovi. Per questo sarà inevitabile dover gestire in maniera efficace l'eventuale resistenza al cambiamento.

Hai delle procedure o dei flussi documentati?

Procedure e flussi devono essere chiari e documentati - per fare si che il sistema sia in grado di accogliere in maniera funzionale l'arrivo del manager. Pertanto devono esistere una serie di pre-requisiti:

  • Deve esistere una Brand Guide e un Brand Design
  • Il modello di marketing e il flusso commerciale devono essere chiari e documentati
  • Devi conoscere gli obiettivi che intendi perseguire e sapere come monitorarli
  • Il team deve essere disposto a mettersi in gioco con l'avvento di una risorsa che romperà alcuni equilibri per crearne di nuovi
  • Lo storico dei dati e i relativi KPI devono essere accessibili e ben documentati
  • Devi essere capace di integrare la risorsa e metterla nelle condizioni di dominare tutte le aree con facilità

Quanto sei omnicanale?

Nell'epoca dell'omnicanalità, parlare di Digital Marketing rischia di suonare obsoleto. Infatti chi domina l'area web deve avere a disposizione tutte le informazioni necessarie e poter gestire in assoluta autonomia la comunicazione in una chiave omnichannel - infatti canali online e offline devono essere capaci di interagire assieme in maniera estremamente funzionale.

La sfida infatti deve essere quella di capire come integrare i canali fra di loro in maniera coerente e con una visione cross-channel - ad esempio il web potrebbe portare un utente presso un punto vendita e a sua volta il punto vendita dovrebbe portare l'utente a convertire nel web. Alla stessa maniera una fiera dovrebbe traghettare potenziali contatti all'interno di canali digitali al fine di acquisire metriche o attuare azioni di marketing automation.

Quali sono i primi passi da muovere per introdurre un Digital Manager?

Sicuramente affidarti a una agenzia che sia in grado di valutare la tua situazione attuale, capire quali sono i passi preliminari per creare i giusti presupposti al cambiamento e successivamente aiutarti a prediporre:

  • Flussi
  • Canali e obiettivi
  • Fornitori e materiale
  • Mindset interno
  • Procedure e mansionario

In questo modo sarai nelle condizioni di poter selezionare, introdurre e formare il nuovo Manager all'interno dell'azienda.

E' molto probabile che in una prima fase l'agenzia ti proponga di funzionare da Temporary Digital Marketing Manager - in questo modo potrà traghettarti con maggiore facilità verso l'obiettivo di portare all'interno dell'azienda la gestione del digital.

Per approfondire l'argomento - scrivi alla nostra agenzia. Abbiamo una vasta esperienza in materia e potremo aiutarti ad affrontare la situazione a 360°

L'autore del post
Daniele De Marchi
Esperto in Strategia Digitale. Formatore con ventennale esperienza negli ambiti manageriali, comportamentali e di vendita. Nel tempo libero musicista, autore e arrangiatore.

Performarsi Digital S.r.l.

Sede operativa

© 2020 Performarsi Digital S.r.l.