Che attrezzatura serve per fare video su YouTube

15 Giugno 2021Daniele De Marchi

Negli ultimi anni le piattaforme di streaming video sono divenute protagoniste incontrastate della rete. Accanto a network che propongono produzioni televisive e film - indicativa è la presenza di social come YouTube o twitch che permettono anche al singolo utente di diventare editore di sé stesso e produrre dei contenuti che potenzialmente saranno in grado di raggiungere una grossa platea di pubblico.

I creatori di contenuti più bravi sono riusciti a fare diventare il loro canale un vero e proprio lavoro con tanto di staff e produzione che li segue nella realizzazione delle loro idee video.

Dall’altra parte le aziende (per definizione concentrate a perseguire altri obiettivi rispetto a creare contenuti utili su per il proprio target) si sono trovate a prendere alcune scelte fra le quali:

  • aprire un loro canale per caricare video istituzionali, il più delle volte costosi, troppo curati e perciò troppo pochi
  • appoggiarsi a youtuber e sfruttare la loro visibilità per inserire nei video dei contenuti promozionali

Questo approccio segue in qualche modo la falsa riga delle strategie adottate sui vecchi media – ovvero l’azienda compra da un editore degli spazi pubblicitari. Eppure le cose stanno cambiando e sempre di più aziende e professionisti sentono l’esigenza di munirsi dell’attrezzatura adeguata per produrre video su youtube di un certo livello.

Le attrezzature dello youtuber

In questo articolo cercheremo di fare chiarezza sulla strumentazione necessaria per ottenere un buon risultato senza investire cifre da capogiro.

Va evidenziato che questo articolo ha uno scopo puramente informativo e che i prodotti evidenziati sono stati selezionati liberamente senza sponsorizzazioni o strategie di monetizzazione.

Attrezzatura video youtube

Hub Video – Atem mini - Il primo prodotto da portare a casa è un hub video che permette di fare una serie di cose fra cui collegare macchinette fotografiche reflex o mirroles – telecamere con uscita hdmi, computer, tablet ecc.. fra di loro mixando attraverso una pulsantiera i vari ingressi video tra di loro.

La cosa indicativa è che hub come questi vengono rilevati dai computer come delle webcam, questo significa che è possibile trasmettere in live su youtube e facebook dei video registrati in precedenza oppure cambiare inquadratura in real time.

Dell’atem esiste la versione Mini per la gestione di live multi canale -  il mini pro che permette di fare dirette su youtube senza bisogno di un programma sul computer e il mini pro ISO che permette di registrare le tracce video separate.

Luci per fare video

Al posto delle ingombranti luci da fotografo una buona luce ad anello o dei fari della godox permettono di raggiungere il risultato sperato evitando di dover montare luci a ombrello che ingombrano inutilmente la stanza.

Attrezzatura per registrare un buon audio - video

Come prima cosa occorre munirsi di microfoni a condensatore, se il video è composto da una persona che parla frontalmente si può ripiegare su un microfono USB che si attacca diretto al computer come il rode nt usb, che però presenta alcune limitazioni fra le quali l’impossibilità di essere gestito da un mixer video.

Se invece occorre filmare degli ospiti o deve essere catturato l’audio di una scena più ampia è necessario ricorrere a microfoni a condensatore analogici o panoramici a cui abbinare un relativo supporto.

In quel caso però è necessario dotarsi di una scheda audio o di un mixer che converta in digitale gli ingressi dei microfoni. Per gli youtuber un ottimo prodotto è il rode caster pro che oltre ad avere ingressi audio permette di registrare inserti da usare nei live (come ad esempio sigle ecc..) o aggiungere l’audio di un telefono (per far partecipare ospiti al telefono o da clubhouse)

Altra cosa essenziale sono le cuffie – per chi volesse avere il riascolto di ciò che dice (come capita in radio) delle buone cuffie come le AKG sono in validissimo compromesso, così come sono altrettanto ottime le cuffie Beyerdynamic DT 770 PRO

Fotocamere e videocamere per youtube

Se si devono fare delle riprese fisse è consigliabile utilizzare una macchina fotografica reflex o mirrorless come una Fujifilm X-T3 o la Olympus OM-D in quanto riescono a fornire un’ottima qualità video (anche 4k) garantendo un ottimo bilancialmento di luminosità e contrasto.

Per riprese in movimento occorre invece utilizzare una fotocamera tradizionale dotata di stabilizzatore.

La giusta scenografia

Anche la scenografia è essenziale – in quanto rappresenta il contesto e il fondale nel quale viene girato il video. L’utilizzo di pannelli, tendaggi, fonoassorbenti, fari, luci al neon colorate possono aiutare a fare la differenza e conferire maggiore respiro e profondità al video.

Che computer serve per montare video su youtube

La prima linea di demarcazione nella scelta dell’hardware per montare video dipende dal tipo di ambiente operativo e software si preferisce utilizzare.

Fino a qualche anno fa i computer Apple avevano un innegabile vantaggio competitivo – a oggi le cose sono drasticamente cambiate – ma partiamo con ordine.

Nel caso si preferisca utilizzare software come Final Cut Pro – l’unica strada percorribile è quella di comprare un Mac. Per lavori semplici un iMac o una MacBook Air possono essere sufficienti – mentre per attività più complesse occorre passare a Mac di fascia Pro.

Nel caso si intenda usare software come Premiere, Da Vinci Resolve, Filmora o similari si può liberamente decidere se optare per un computer Mac o un computer Windows – nel secondo caso tra l’altro si può decidere di optare per una macchina desktop con una GPU dedicata (es. nvidia RTX da 8gb) un buon processore i7 o i9 e portarsi a casa un hardware con una forza bruta notevolmente più potente di un Mac della stessa fascia di prezzo.

Anche i computer da Gaming vanno presi in considerazione in quanto sono in grado di coniugare potenza di calcolo, ottime schede grafiche, un buon livello di raffreddamento con prezzi notevolmente vantaggiosi rispetto alle workstation professionali.

Va inoltre segnalato che programmi come Obs Studio (essenziale per fare dirette multi-canale sui vari social) funziona meglio su macchine Windows e Linux.

Per un consiglio o un aiuto relativo al mondo della produzione di video per youtube, non esitare a contattarci o inviarci una email – saremo lieti di mettere la nostra competenza al tuo servizio.

L'autore del post
Daniele De Marchi
Esperto in Strategia Digitale. Formatore con ventennale esperienza negli ambiti manageriali, comportamentali e di vendita. Nel tempo libero musicista, autore e arrangiatore.

Performarsi Digital S.r.l.

Sede operativa

© 2020 Performarsi Digital S.r.l.